• Home
  • Chi Siamo
  • Statuto
 STATUTO 

 STATUTO 

Articolo - 1 COSTITUZIONE

In data 06/10/2008 è stata costituita l'Associazione denominata: “ol Giopì de Sanga”, la sede sociale è a Zanica (BG) in Piazza della Repubblica presso il Centro Socio Culturale “Don Milani; il recapito è presso il sig. SEROLDI TULLIO, via Fiume, 7 - Zanica (BG).

Articolo 2 - OGGETTO SOCIALE
L'Associazione non ha fini di lucro e persegue i seguenti scopi:

  • • valorizzare Gioppino come personaggio della cultura popolare bergamasca nativo di Zanica e farne conoscere le caratteristiche agli Zanichesi, in particolar modo alle nuove generazioni;

  • • promuovere manifestazioni, mostre, spettacoli, pubblicazioni, concorsi e iniziative varie, per diffondere la conoscenza di Gioppino anche al di fuori dell’ambito bergamasco;

  • • guidare le famiglie zanichesi alla riscoperta del territorio e delle tradizioni locali attraverso la figura di Gioppino.

  • L'Associazione non può svolgere attività diverse da quelle indicate, ad eccezione di quelle connesse o di quelle accessorie per natura a quelle statutarie.

    Articolo 3 - ENTRATE E PATRIMONIO DELL'ASSOCIAZIONE
    L'Associazione non ha scopo di lucro e gli eventuali proventi dovranno essere re-impiegati in attività culturali. Per l'adempimento dei suoi compiti l'Associazione dispone delle seguenti entrate:
  • •versamenti effettuati dai soci fondatori
  • •versamenti effettuati per il rilascio delle tessere sociali
  • •versamenti effettuati per il rinnovo delle tessere sociali
  • • versamenti effettuati da tutti coloro che aderisco all'Associazione
  • • beni acquistati o pervenuti da enti e privati
  • • contribuzioni e donazioni dei soci e simpatizzanti
  • • sovvenzioni di enti pubblici e sponsorizzazioni da privati
    Il versamento non crea altri diritti di partecipazione e segnatamente, non crea quote indivise di partecipazione trasmissibili a terzi, né per successione a titolo particolare, né per successione a titolo universale.

    Articolo 4 - FONDATORI E SOCI BENEMERITI
    Sono aderenti all'Associazione:
    •i fondatori
    •i soci dell'Associazione
    •i benemeriti dell'Associazione
    L'adesione all'Associazione dà diritto all'associato, purché maggiorenne, di votare nell'Assemblea per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi.
    Sono soci fondatori dell'Associazione coloro che hanno costituito l’Associazione e sono i sottoscrittori del presente statuto.
    Sono soci dell'Associazione coloro che aderiscono all'Associazione nel corso della sua esistenza, versando le quote annue di partecipazione.
    Sono benemeriti dell'Associazione coloro che effettuano versamenti al fondo di dotazione e ritenuti di particolare rilevanza dal Consiglio Direttivo.

    Chi intende aderire all'Associazione deve rivolgere al Consiglio Direttivo espressa domanda, recante la dichiarazione di condividere le finalità che l'Associazione si propone e l'impegno di approvarne e osservarne lo statuto e i regolamenti.
    In presenza di motivi gravi, chiunque partecipi all'Associazione può essere escluso con deliberazione del Consiglio Direttivo.

    Articolo - 5 ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE
    Sono organi dell'Associazione:
    •l'Assemblea degli aderenti all'Associazione
    •il Presidente del Consiglio Direttivo
    •il Vice Presidente del Consiglio Direttivo
    •il Segretario del Consiglio Direttivo
    •il Tesoriere

    Articolo - 6 L'ASSEMBLEA
    L'Assemblea è composta da tutti gli aderenti all'Associazione. L'Assemblea si riunisce almeno due volte all'anno per l'approvazione del bilancio consuntivo e preventivo (entro 31 marzo). Essa inoltre: •provvede alla nomina del Consiglio Direttivo, del Presidente, del Vice Presidente e del Tesoriere •delinea gli indirizzi generali dell'attività anche su proposta del Direttivo •delinea sulle modifiche al presente statuto dell'attività anche su proposta del Direttivo •approva i regolamenti che disciplinano lo svolgimento dell'attività •delibera lo scioglimento e la liquidazione dell'Associazione e la devoluzione del suo patrimonio L'Assemblea è convocata dal Presidente ogni qualvolta questi lo ritenga opportuno, o ne sia fatta richiesta da almeno due terzi degli aderenti.

    Articolo - 7 IL CONSIGLIO DIRETTIVO
    L'Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo composto, a scelta dell'Assemblea, da 9 membri, compresi il Presidente, il Vice Presidente, il Tesoriere e il Segretario, ed è aperta a tutti gli associati, senza diritto di voto.

    Articolo - 8 IL PRESIDENTE
    Il Presidente dell'Associazione rappresenta la stessa di fronte ai terzi ed in giudizio. Su deliberazione del Consiglio, il Presidente può attribuire la rappresentanza dell'Associazione anche ad estranei al Consiglio Direttivo stesso. Al Presidente compete, sulla base delle deliberazioni dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo, l'ordinaria amministrazione ed in casi eccezionali anche la straordinaria amministrazione. In questo caso deve convocare il Consiglio Direttivo per la ratifica del suo operato. Il Presidente convoca e presiede l'Assemblea; il Consiglio Direttivo cura l'esecuzione delle relative deliberazioni, sorveglia il buon andamento amministrativo dell'Associazione, verifica l'osservanza dello statuto e dei regolamenti, ne promuove la riforma ove se ne presenti la necessità. Il Presidente cura la predisposizione del bilancio preventivo e di quello consuntivo da sottoporre per l'approvazione al Consiglio Direttivo e poi all'Assemblea, corredandoli di idonee relazioni. Il Presidente dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

    Articolo 9 - IL VICE PRESIDENTE
    Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in ogni sua attribuzione ogni qualvolta questi sia impedito all'esercizio delle proprie funzioni. Il Vice Presidente dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

    Articolo 10 - IL SEGRETARIO
    Il Segretario svolge la funzione di verbalizzazione delle adunanze dell'Assemblea, del Consiglio Direttivo e coadiuva il Presidente ed il Consiglio nell'esplicazione delle attività esecutive necessarie ed opportune per il buon funzionamento dell'associazione. Il Segretario cura la tenuta del libro verbali delle assemblee del Consiglio Direttivo, nonché il libro degli aderenti all'Associazione. Il Segretario dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

    Articolo 11 - IL TESORIERE
    Il Tesoriere cura la gestione della cassa dell'Associazione e ne tiene la contabilità. Predispone il bilancio consuntivo e preventivo. Dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

    Articolo 12 - I LIBRI DELL'ASSOCIAZIONE
    Oltre alla tenuta dei libri previsti dalla legge, l'Associazione tiene i libri dei verbali delle assembleedel consiglio direttivo e il libro degli aderenti all'Associazione.

    Articolo 13 - BILANCIO CONSUNTIVO E PREVENTIVO
    Gli esercizi si chiudono al 31 dicembre di ogni anno. Entro il 28 febbraio di ogni anno, il Consiglio Direttivo è convocato per la predisposizione del bilancio consuntivo dell'esercizio precedente e preventivo dell’esercizio successivo da sottoporre all'approvazione della Assemblea.
    I bilanci devono essere depositati presso la sede dell'Associazione entro i 15 giorni precedenti, alla data di convocazione dell'Assemblea.

    Articolo 14 - AVANZI DI GESTIONE
    L'Associazione ha l'obbligo di impiegare gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali. E' fatto altresì divieto di distribuire gli utili, anche in modo indiretto, a meno che non vengano effettuate distribuzioni per altre organizzazioni di utilità sociale.

    Articolo 15 - COMPENSI AGLI ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE
    I componenti degli organi dell'Associazione prestano la loro opera a titolo gratuito ed è vietata qualsiasi remunerazione anche sotto forma di rimborso spese, fatta eccezione delle spese documentate e deliberate da Consiglio Direttivo.

    Articolo 16 - SCIOGLIMENTO
    In caso di scioglimento per qualunque causa, l'Associazione ha l'obbligo di devolvere il suo patrimonio, dedotte le passività, ad altre Associazioni che non hanno scopo di lucro. In tale ipotesi, l’Assemblea provvede alla nomina di uno o più liquidatori, che agiscano ai sensi del presente articolo, sentito l'organismo di controllo di cui all'articolo 3 comma 190 della legge.
  • SEGUICI SUI SOCIAL NETWORKS